venerdì 10 luglio 2009

Cremina di albicocche e ricotta con mandorle caramellate



Mi sono presa un giorno di ferie. Non devo andare a un matrimonio, ne ad una laurea, ne al mare ne ai monti, ne a fare una gita, ne a vendere le collane. Non devo fare le pulizie, ridipingere, lavare i vetri. Niente di tutto ciò. Mi sono presa un giorno di ferie per stare A CASA. Tutto il giorno, dalla mattina alla sera. Per riordinare le idee, per staccare, per fare le cose lentamente, per mettermi un po'avanti con il rinfresco che ho organizzato in giardino per il compleanno di lui domani sera. Anche se, a causa del mio maledetto senso del dovere, non è stato facile ammettere di averne bisogno, di potermelo permettere.
Ora, dopo essermi svegliata alle 10 passate ed essermi accorta di avere un sacco di tempo da impiegare in piacevolissime attività dentro e fuori la cucina, sono davvero contenta di averlo fatto. E vi voglio far vedere un altra versione dei miei bicchierini sani a base di ricotta e frutta perchè ormai qua si fa colazione e merenda solo con quelli e non si potrebbe più fare senza.

Crema di ricotta e albicocche con mandorle caramellate

x4 bicchierini

4 albicocche molto mature
100 g ricotta
scorza di 1 limone
miele millefiori 1 cucchiaino da the
latte 4 cucchiai
gelatina in fogli 4g
mandorle dolci pelate 20 ca.
fruttosio 1 cucchiaino da the

Ammollare la gelatina in acqua fredda.
Lavare le albicocche, eliminare la pelle, porle in una ciotola e con una forchetta ridurre in purea (se non solo abbastanza mature e l'operazione non è agevole utilizzare il minipimer). Ridurre a crema la ricotta e aggiungerla alle abicocche. Dolcificare con il miele, profumare con la scorza di limone. Scaldare il latte per una ventina di secondi al microonde, e sciogliervi la gelatina precedentemente strizzata. Aggiungere al composto e mescolare rapidamente.
Versare nei bicchierini e riporre in frigorifero. Scaldare sul fuoco sostenuto un padellino antiaderente, versarvi le mandorle e farle tostare per 1-2 minuti muovendole continuamente. Aggiungere un cucchiaino di fruttosio, mescolare ancora bene perchè le mandorle tenderanno ad attaccarsi.
In meno di un minuto il fruttosio scurirà donando alle nostre mandorle un bellissimo aspetto caramellato. Lasciarle raffreddare ben separate tra loro, poi utilizzarle per decorare la cremina, disponendole a fiore e mettendo al centro una goccia di cioccolato o un ciuffetto di panna montata.

7 commenti:

  1. Ciao!
    Ti scrivo per proporti di partecipare ad un contest culinario organizzato dal sito di cucina Giallo Zafferano
    Il titolo è Ricette sotto l'ombrellone ed i giurati che decreteranno i vincitori sono nientepopodimenochè Alessandro Borghese e Sergio Maria Teutonico.
    ti lascio il link per il regolamento:
    http://forum.giallozafferano.it/sapore-di-sfida-iii-ricette-sotto-lombrellone/
    Puoi partecipare anche come blogger....ti aspettiamo!

    RispondiElimina
  2. Tentatrice...
    ps invidio molto la tua giornata di pigrizia. Buona festa!

    RispondiElimina
  3. Ciao! lo facciamo anche noi..anche se non troppo spesso! Un giorno a casa...per sé stessi....fà bene eh..poi si ritorna al lavoro con tutto un altro spirito!
    Ch ebuoni questi dessert! i dolcini con la ricotta ci piacciono tantissimo, qui poi ci son pure albicocche e mandorle...una meraviglia!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Che golosità!! Appena torno in Italia e posso avere a disposizione la ricotta li provo!

    RispondiElimina
  5. eh cara la mia sara..... prendile più spesso queste ferie!

    RispondiElimina
  6. mmm che belli e quanto sono golosi!!!

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!