mercoledì 23 dicembre 2009

...e le gelatine.

Queste gelatine le ho sperimentate in anticipo per proporle alla fine della mangiata di Natale, perchè in effetti a quel punto lì io, spesso, di un dolce vero e proprio non ne ho più voglia, troppo beatamente sazia per rovinare tutto con un sovrappiù. Per questo portare in tavola qualcosa di leggero e fresco, ma anche un po' dolcino e sfizioso mi è sembrata una buona idea (per i temerari invece, che comunque ci sono sempre, ho in mente una bella bavarese al torrone con salsa di pandoro e panna che poi vi dirò).
E con queste gelatine vi saluto per qualche giorno (3 o 4 non di più eh!), dove credo che tra il tempo-cucina e il tempo-famiglia non me ne resterà proprio per il blog. E poi se devo essere sincera ho una sana voglia di cucinare e mangiare, senza preoccuparmi di dover fare tutto al mattino per via della luce, o senza dover pregare che rimanga una fetta o un pezzo di ogni cosa per poterlo fotografare il giorno dopo.

Il cappone ha già smesso di razzolare per il pollaio ed è pronto per tuffarsi in pentola....i cappelletti sono già in freezer, belli nella loro perfezione, e tanti, visto che a Natale saremo in 7 a pranzo e in 18 a cena, quindi non mi resta che salutarvi, con questa ricetta semplicissima e veloce ma che porterà parenti e amici a dire, e pure con aria alquanto stupita, "ma le hai fatte tuuuu??? ma davvvvveeeero??"

*************************************************************
Gelatine all'arancia e zenzero

spremuta d’arancia 300 ml

zucchero semolato 200g

gelatina in fogli da 12 a 20g a seconda di quanto le desiderate dure (io ne ho usati solo 12)

zenzero fresco (o anche secco)
altro zucchero per guarnire

Immergere la gelatina in acqua fredda. Mettere in un pentolino il succo d’arancia e lo zucchero, mescolare e portare a bollore su fuoco basso. Lasciar bollire per 2 minuti, eventualmente eliminando la schiuma che potrebbe formarsi in superficie, e spegnere il fuoco. Strizzare bene la gelatina ammorbidita e scioglierla nel succo mescolando bene. Aggiungere un’abbondante grattugiata di zenzero. Versare con l’aiuto di un imbuto in uno stampo in silicone per cioccolatini, oppure in uno più ampio da torta. Lasciar raffreddare in frigorifero per almeno tre ore. Sformare dagli stampini con l’aiuto di un coltello, oppure se si è usato lo stampo grande, dividere tutto in piccoli quadrettini uniformi. Solo appena prima di servire, brinare rotolando nello zucchero semolato.
*************************************************************
e...
!!!!

18 commenti:

  1. che meraviglia :)
    come tutto ciò che fai :)
    augurissimi :)

    RispondiElimina
  2. STASERA FACCIO LE GELATINE!

    AUGURI E BUONE FESTE!!!!

    RispondiElimina
  3. ma che bell'idea e sono anche un bel regalo. per ora è tardi, ma il prossimo anno le terrò presente!

    RispondiElimina
  4. Buoneeee, ma le hai fatte tuuuuu?
    Se le torni e fare le torno ad assaggiare!!!!!

    RispondiElimina
  5. Aaaah Ssra, ancora mille grazie, ieri sera ho riposto il tutto ben lavato ed asciugato, oggi pomeriggio prova generale
    Tanti auguri di buone feste, a te ed Eli, tanti bacioni, arrivederci al 25 dicembre.
    saluti, una fra i 18 della sera di Natale

    RispondiElimina
  6. Che belle queste caramelle sembrano proprio quelle che comperi bravissima
    Auguroni di buone feste ciao

    RispondiElimina
  7. Auguri Saretta, di un Natale felice in compagnia delle persone che ti vogliono bene :)

    RispondiElimina
  8. Ma dai...son bellissime! un dolcetto diverso e che aiuta pure a digerire le abbuffate!
    un bacione

    RispondiElimina
  9. Ciao Sara, che bello fare le gelatine!!
    Ringraziandoti degli auguri, desidero per te un gioioso e sereno Natale:)
    A presto
    Patricia

    RispondiElimina
  10. mamma mia in 18! quanti!!
    Buone feste allora :)
    Ci si risente dopo!

    RispondiElimina
  11. io le ho fatte ma sono rimaste un po morbidose scappavano dalle mani ma non dalla bocca!!forse dovevo mettere ancora un po più gelatina.

    RispondiElimina
  12. Passaggio natalizio rapido incastrato tra il pranzo e la cena (sono riuscita anche a infilarmi la tuta e andare a camminare 45 minuti, cosa per cui mi stimo molto:) per ringraziarvi tutti degli auguri via mail via commenti via fb via twitter e pure via flickR, che dire...sono quasi le 6 quindi...boh.."buon proseguimento" come dice mia nonna va bene?:)

    @Ily esatto, restano morbide e quindi un po' difficili da prendere in mano, se le vuoi più solide non ti resta che aggiungere gelatina come avevo consigliato nel post, oppure perchè no sperimentare con altri addensanti, una puntina di agar agar magari.

    RispondiElimina
  13. Ho pensato giusto l'altro giorno di provare a farle! Faccio un tentativo e ti faccio sapere, bisognerà pur riempirla la calza!

    RispondiElimina
  14. fantastiche queste gelatine ne potrei fare di tutti i colori e sapori e regalarle per la befana ai più piccini!!
    grazie e auguri

    RispondiElimina
  15. queste le faccio per la mia bimba che adora le gelatine!!!!

    RispondiElimina
  16. Queste caramelle sono deliziose! Complimenti, appena posso le proverò anche io!

    RispondiElimina
  17. CIAO!ho provato a fare le gelatine ma sono venute troppo morbide e nel maneggiarle si rompevano,le uniche sopravissute le ho passate nello zucchero e dopo mezz'ora che sono andata a riprenderle si erano sciolte... :(( secondo te basta aumentare la dose di gelatina??? grazie
    Sara

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!