venerdì 9 gennaio 2009

Crostata pere e cioccolato alle mandorle

Questa è la torta di cui nel mio piccolo vado più fiera, perchè è frutto di diversi esperimenti e soprattutto fonte di tanti complimenti. In tanti mi hanno chiesto la ricetta ma ancora non me la sono sentita di indirizzarli qui, queste pagine mi sembrano ancora molto spoglie, vuote e con delle foto che fanno davvero pena.. vabè... pian piano miglioreremo...

Mi dicono che per chi fa i turni di notte con una buona fetta di questa si tira avanti molto meglio fino al mattino, mi dicono...

Mi dicono che quando si inizia non si riesce più a smettere perchè ci si rimane in mezzo, e cosa c'è di più bello del perdersi tra il croccante della crosta di mandorle e la morbidezza delle pere incastrate dentro e della salsa al cioccolato che sguscia fuori dappertutto al primo morso??

Crostata per e cioccolato alle mandorle

Farina 250g
Burro 120g
Zucchero 110g
Uova 1 + 1 tuorlo
Lievito 1\2 bustina

Cioccolato fondente 100g
Latte 1\2 bicchiere

Pere 3
Limone 1

Uova 1
Burro 70g
Mandorle pelate 100g
Zucchero a velo 125g

Preparare la frolla. Nel frattempo riscaldare il forno a 180°. In una terrina mescolare lo zucchero, le mandorle e il burro ammorbidito fino ad ottenere un impasto omogeneo, poi sbattere le uova e unirle al composto. Lavare e sbucciare le pere, tagliarle a fettine sottili e spruzzarle con qualche goccia di succo di limone. Scaldare il latte e aggiungere il cioccolato spezzettato, far sciogliere lentamente sempre mescolando. Disporre la pasta frolla nella tortiera rivestita con carta da forno e fare qualche foro sul fondo con la forchetta. Versare la crema di cioccolato distribuendola in maniera uniforme, coprire con le fettine di pera affossandole leggermente, posizionandole a raggiera e ben sovrapposte l'una con l'altra perchè in cottura di ritireranno molto. Coprire con il composto di mandorle spalmandolo bene con un coltello o una spatolina su tutta la superficie. Cuocere sul ripiano intermedio del forno per 35-40 minuti.

1 commento:

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!