martedì 16 giugno 2009

Biscotti al rosmarino


In questi giorni sto attraversando insieme a lui un momento particolare dal puunto di vista del cibo, visto che per una cura gli hanno tolto latte, burro, pane se non con lievito madre, carne, alcuni ortaggi e frutti, insomma un disastro, persino lo zucchero. Per ciò credo che per qualche settimana dovrò dedicare il mio tempo-fornelli a inventare cose per sostentarlo che siano un po' più che commestibili, non dico buone o gustose, sarebbe troppa pretesa, ma almeno in grado di stimolargli un po' l'appetito. Io ho deciso di prenderla come una sfida, e sono certa che anche grazie ai tanti blog che leggo avrò preziosissimi suggerimenti, unica cosa però che forse i dolci, per un po' dovranno restare in secondo piano, spero di cavarmela con quelli tenuti da parte per le emergenze-post, se no pazienza, lascerò le meringhe a riposo per un po'.

Visto che pian piano stanno iniziando ad arrivare tanti contributi alla mia raccolta, vorrei ringraziare chi ha partecipato fin'ora, e invitare ovviamente tutti i "passanti" a lasciarmi il loro piccolo-grande contributo...intanto oggi voglio mettercene uno io, dei biscottini speciali che ho inventato usando uno tra i miei ingredienti preferiti e che, sono convinta, ha molte potenzialità (al pari del basilico per esempio) anche nella pasticceria, in particolare questo nei dolci da forno. Non so dirvi se li rifarò, però di certo hanno stupito, sono stati un gradito regalo e hanno appassionato chi è sempre in cerca di nuovi sapori. Due cucchiaini da caffè colmi di rosmarino mi sono sembrati sufficienti, anche se sono stata tentata di osare un po' di più..


Biscotti al limone e rosmarino
Burro morbido 50g
zucchero 80g
scorza di 1 limone

succo di 1\2 limone
rosmarino fresco tritato 2 cucchiaini
uova 1
latte 4 cucchiai
farina di mais 100g
farina bianca 00 100g

Fondere il burro a bagnomaria o nel microonde, lasciarlo raffreddare un po' poi unirvi lo zucchero e mescolare. Aggiungere la scorza e il succo di limone, il tuorlo precedentemente sbattuto, il rosmarino e il latte sempre mescolando. Aggiungere ora le farine a pioggia, impastare e riporre in frigo per 1\2 ora.
L'impasto risulterà piuttosto duro. Accendere il forno a 180°. Trascorso il tempo, stendere l'impasto con uno spessore di 4-5 mm, ricavarvi i biscotti con le formine preferite (io non riesco a dissociarmi dall'adolescenziale cuoricino...), spennellare con l'albume, infornare e cuocere per 13-15 minuti.

7 commenti:

  1. Tranquilla ti seguiremo anche se lasci da parte per un po le meringhe!
    Ps se proprio non ce la fai a stare senza far dolci,ti do io una mano.... tanto siamo anche compaesane non dovrai allungarti troppo per portarmeli!!! Un bacio

    RispondiElimina
  2. Ciao! Bè non dev'essere facile abituarsi a questo nuovo regime alimentare, ma siamo certe che in due ce la farete!
    buonissii questi biscotti, ma poi si sente più il rosmarino o il limone??
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Donatella ma davvero?? E di dove sei di preciso??

    Gemelline del rosmarino arriva prima il profumo, del limone invece il sapore. Comunque sono dolci dolci, cioè biscotti nel vero senso, il rosmarino è un retrogusto, un sovrappiù gradevole.

    RispondiElimina
  4. APPROVO questi biscotti!!
    Avevo in mente di partecipare al tuo contest anche con questo ingrediente... Eheh sai, la tua iniziativa mi ha fatto parecchio rimuginare e ho tante idee! Dev osolo aspettare che passi un momento piuttosto impegnativo e poi sarò all'opera.
    Brutto dover stare senza dolci... Ma, se concesso dal regime alimentare, ogni tanto un dolcetto lo potresti usare, sostituendo lo zucchero con miele o fruttosio e facendo gioire della tua bravura ai fornelli anche il tuo ragazzo! (e anche noi!)
    (ros)marina

    RispondiElimina
  5. Non dev'essere facile, ma vedrai quante idee che verranno fuori!
    Adesso sostienilo, fai benissimo! Noi continuiamo a seguirti.
    Un bacione,
    m.

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia questi biscotti!

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!