venerdì 23 ottobre 2009

Il mio primo risotto pubblico: al salmone e yogurt

Il risotto è una cosa sulla quale non mi sono mai sentita sicura. Per il semplice fatto che secondo me la sua riuscita è subordinata a troppe variabili. La quantità di brodo, il livello della fiamma, la sfumata iniziale, il tipo stesso di riso...insomma mi ha sempre mandato in confusione e credo di non essere mai riuscita a farlo per qualcuno che non fosse un mio stretto familiare (o la mia solita povera cavia che oltre a dover provare di tutto è anche costretto a incastrare i suoi orari prandiali con le caratteristiche della luce naturale esterna per via dei miei tentativi di foto...povero...)
Tantomeno, quindi, avevo intenzione di postarne uno.
Poi booom magicamente questo mi è venuto bene, anzi mi ha deliziata. E allora me ne sono fregata della foto e ho messo la prima che mi è venuta e ora ve lo regalo. E' una coccola.

E poi in questi giorni tra le mie tante manie passeggere c'è anche quella dello yogurt greco, in particolare quello colato, denso e molto acido simile quasi a formaggio spalmabile. E' ottimo e incredibilmente versatile, e il fatto che i grassi al suo interno siano ben il 10% può essere anche abbastanza facilmente aggirato cercando al super una di quelle versioni con il 3 o anche meno % di grassi. Io sono convinta però che in questo caso la cremosità sia il suo scopo primario, quindi, dai, sono due cucchiaiate!!
-----------------------------------------------
Risotto al salmone e yogurt (da Cucina Moderna, Novembre 2009)
(x2)

1 patata grossa
1\2 cipolla
1 noce di burro
1 bicchiere di riso
vino bianco secco

brodo vegetale (se ce l'avete di pesce tanto meglio!)

salmone affumicato 100g
yogurt greco colato 2-3 cucchiai
aneto o finocchietto o semi di finocchio

Tagliare a cubetti la patata e saltarla insieme alla cipolla con il burro per qualche minuto. Unire il riso, tostarlo, sfumare con il vino, lasciar evaporare poi iniziare ad aggiungere il brodo bollente man mano. Portare a cottura mescolando bene ogni volta che si aggiunge un po' di brodo. Qualche minuto prima della fine del tempo aggiungere il salmone affumicato tagliato a listarelle. Una volta spento il fuoco, mantecare con lo yogurt greco. Completare con aneto o finocchietto, oppure anche con qualche seme di finocchio appena pestato
-----------------------------------------------

Di fianco a questa ricetta su Cucina Moderna ho trovato un piccolo trafiletto molto interessante per ii neofiti del risotto come me, che mi ha ricordato che le regole per il risotto a regola d'arte sono poche ma rigorose. Superflue per voi forse, ma io me le scrivo, sperando di non scordarmele più.

- per il risotto le varietà di riso da utilizzare sono quelle superfini, come Carnaroli e Arborio, va bene anche il Vialone Nano, che appartiene invece ai semifini. Non è adatto invece il riso parboiled perchè i chicchi, non cedendo amido al brodo, non "legano".

-durante la cottura non è necessario mescolare in continuazione. E sufficiente farlo ogni volta che si versa il brodo. In alternativa si può mettere da subito nella pentola una quantità di acqua tripla rispetto al riso e far cuocere coperto mescolando solo all'inizio e alla fine.

-il brodo va aggiunto sempre SEMPRE bollente, se no lo sbalzo di temperatura bloccherebbe la cottura del riso modificando la consistenza finale dei chicchi. Va quindi tenuto sul fuoco per tutta la cottura, in leggera ebollizione.

-Infine, la mantecatura. In genere con burro e formaggio, deve essere fatta a fuoco spento e richiede due-tre minuti di riposo per far riuscire il risotto della giusta cremosità (che se non si fosse capito per me è la caratteristica più importante)

17 commenti:

  1. buonooooo...davvero invitante....io adoro i risotti!!!

    RispondiElimina
  2. Non ho mai provato a farlo... il tuo è così buonoooo... grazie per le indicazioni, mi saranno sicuramente utili!!!!!
    Ciao bacioni

    RispondiElimina
  3. Sembra fantastico ed anche la foto non mi dispiace affatto!

    RispondiElimina
  4. Yogurt nel riso.. molto particolare, ma data la neutralità di quello greco credo non sia affatto male!
    Io ne sono una gran divoratrice ( di quello con 0% di grassi! )E' vero, all'apparenza sembra molto più denso, quasi stopposo, ma ti assicuro che armati di cucchiaio ed olio di gomito ritrova una cremosità squisita! E' il mio pranzo: con marmellata o miele e noci! leggero e saziante!!

    RispondiElimina
  5. beh sara, bìer essere il tuo primo risotto pubblico fa certo una bella figura!

    RispondiElimina
  6. ovviamente il bier.... sareppe un "per" che vuoi dislessia da pc!

    RispondiElimina
  7. io adoro i risotti cosi cremosi e sfiziosi, questo ha un aspetto fantastico credo che il sapore sia altrettanto buono brava per la scelta coraggiosa!

    RispondiElimina
  8. Provai anche io tempo fa a mettere lo yogurt nel risotto,ma ne avevo messo un pò troppo e alla fine il risultato finale non era molto cremoso... Proverò la tua ricetta perchè dalla foto mi sembra un perfetto risotto!

    RispondiElimina
  9. @edi: 0%??? Mi verrebbe da dire bleah ma mi fido di te e appena lo trovo lo provo!

    @babs: io invece sto sempre li a rileggere tutto diecimila volte per vedere di non aver fatto errori poi alla fine non mi resta più il tempo per commentare tutti post che vorrei, sei più brava te che passi sempre anche solo a lasciare una riga, grazie davvero

    @marika: coraggio che nasce dalla necessità. Se fosse per i miei, chiamiamoli, commensali, si mangerebbero sempre le stesse tre cose cucinate nello stesso identico modo! Grazie!

    @il cucchiaio d'oro - (ciao conterranea!) io una volta ci avevo messo lo yogurt normale, bianco cremoso della coop, e diciamo che era venuto più che un risotto un risolatte un po' acido, con lo yogurt greco colato invece è tutta un' altra cosa.

    RispondiElimina
  10. Bellissimo il tuo risotto! Dai, dai che sei bravissima!

    RispondiElimina
  11. buonissimo salmone e yogurt!!anche io ho visto questa ricetta,credo che vedere solo la foto non basti,voglio assaggiarlo:-)

    RispondiElimina
  12. Capisco questo timore nell'affrontare il risotto, ce l'ho avuto anch'io per tanto tempo...
    Un po' perché non essendo un piatto tipico del sud ho dovuto impararlo dopo, e i segretucci di uno che col risotto ci è cresciuto li impari pian pianino... e poi perché, come dici tu, le variabili sono tante.
    Ancora oggi, che ho dei cavalli di battaglia di risotti spettacolari, quando tento ricette nuove ogni tanto salta fuori una bella ciofeca e per questo evito di sperimentare risotti se non sono l'unica a testarli.
    Nel mio caso la componente principale cmq è quasi sempre il tipo di riso, per quello cerco di prendere più o meno sempre lo stesso (e credimi, qui a Berlino non è facile, al supermercato il riso per risotto non esiste nemmeno!).
    E poi il brodo, a volte se troppo forte o se di un tipo che non si abbina bene agli ingredienti principali può rovinare tutto.
    Questo tuo però è meraviglioso e l'idea dello jogurt è eccezionale, mai sentita, mai provata ma sicuramente da segnare.
    Un bacione!
    m.

    RispondiElimina
  13. dai, la tua iniziazione è andata a buon fine! bello il risotto!

    RispondiElimina
  14. Bellissimo! eh si..meritava di essere postato!il salmone con lo yogrut è un classico, ma non avremmo mai pensato di utilizzarlo per un risotto! bravissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  15. Deve essere una bontà, brava!Buon fine settimana

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!