lunedì 27 aprile 2009

Gelée di arancia e pompelmo rosa (e nuova mousse al cioccolato)



Quando girate per mercatini ignorate l’antiquariato ma andate a caccia dei vecchi numeri della Cucina Italiana?- chiede Barbara sul nuovo blog del Corriere della Sera del Veneto. Si rispondo io, e non solo! Di tutti libretti più astrusi che trattino in qualche modo di dolci e di pasticceria, anche spicciola, anche solo per avere idee da personalizzare e modificare centomila volte. Stavolta mi è andata bene. Ho scovato un libretto di cui poi vi parlerò nei prossimi giorni che regala un sacco di piccole idee.
La prima che ho sperimentato è stata questa. E' credo la cosa più banale che esista e che però contemporaneamente rende l'effetto migliore. Teoricamente sarebbe solo una decorazione ma mangiata da sola è così dissetante che ne ho preparato dei piccoli bicchierini cospargendola solo con un po' di codette di cioccolato per smorzare l'aspro. Poi visto che con la cioccolata ci andava a nozze ho fatto la mousse (provandone una ricetta nuova, di Allan Bay, che non ho ancora capito se sia meglio della prima o no) e ce l'ho messa sopra a cubettoni, poi ancora una spolveratina di codette. Ecco qua! Ah, si può fare non solo con le spremute ma anche con tutti i tipi possibili di succhi di frutta!



Gelée di arancia e pompelmo rosa

spremuta d'arancia 150 ml
spremuta di pompelmo 50 ml
colla di pesce 5g

Scaldare i succhi in un pentolino e sciogliervi la colla di pesce ammollata per 10 min in acqua fredda e strizzata. Poi filtrare e versare in una fondina. Porre in frigo a solidificare per almeno 2 ore. Appena prima di servire, incidere con dei tagli incrociati ottenendo dei dadini e utilizzarla per lo scopo preferito.


Mousse al cioccolato di Allan Bay

cioccolato fondente 250g (io ne metto 200 perchè non mi piace troppo carica e amara)
burro 30g
caffè 2 cucchiai
uova 5
zucchero 3 cucchiai


Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il burro e il caffè. Lasciar intiepidire e incorporare 5 tuorli uno alla volta. Unire lo zucchero continuando a mescolare finchè il composto sarà liscio e lucido. Montare gli albumi a neve con un pizzico di sale e incorporarli delicatamente al composto. Distribuire la mousse in coppe da dessert (4\5), coprire con pellicola trasparente e tenere in frigo almeno 3 ore prima di servire. Al posto degli albumi si può utilizzare panna montata (200ml).

4 commenti:

  1. Divertenti questi cubotti! Si potrebbe ideare una sorta di "macedonia solida"...

    RispondiElimina
  2. bellissima idea, proviamo??

    RispondiElimina
  3. Ma grazie della segnalazione, non l'avevo vista... era qualche giorno che non passavo di qua! Beh, però almeno tu poi le provi le ricette.... io sono un'acquirente ossessivo-compulsiva e poi mi ritrovo con pile di libri da archiviare. Sei mai stata nei negozi dell'usato? Ci sono delle miniere pazzesche... trovi perfino le raccolte a fascicoli di cinquant'anni fa, e spesso le regalano perchè secondo loro non hanno mercato! ;-)
    ps mi associo all'idea della macedonia solida e grazie per questa ispirazione, ieri sera ho spremuto dei mandarini e un pompelmo rosa che attendevano invano di sapere il loro destino, mò è segnato!

    RispondiElimina
  4. io AMO le gelée!!! :) vorrei t anto provarle e non vedo lora di poterlo fa re! ebbrava Sara:)

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!