giovedì 10 settembre 2009

Vincere un libro di ricette?? Eccomi!

Ieri spulciando la posta:
"Ciao volevo segnalarti questo concorso per vincere un libro di cucina gratuitamente! E' Semplicissimo: [...]"

E che per caso mi tiro indietro??? Io?? Maddai!!
I libri di ricette, è noto ai più, sono la mia grande mania, praticamente l'unica cosa per cui sono disposta a spendere tanto (e spesso). A casa e tutto uno spostare mensole, ricavare spazi e tra poco urgerà persino un mobiletto nuovo quindi si, ormai, è cronica. E' vero, molti poi alla fine non li uso, oppure vi trovo solo poche ricette realmente "perfette", ma li uso più che altro per ricavare idee, che poi modifico o stravolgo a mio piacimento, e sopratutto, nonostante ci viva in mezzo tutto il giorno al lavoro, faccio parte di quelli che ancora amano sentire la carta sotto le dita, e per cui il senso di possesso nei confronti dei propri libricini è veramente molto molto forte. (sto pensando di farmi fare un timbro col mio nome da apporre su tutti!)
Vabè che con estrazioni sorteggi e lotterie (e nemmeno alla pesca di beneficenza) non mi è mai andata bene una che una volta, però non costa niente, no? Anzi mi fornisce l'occasione di parlare di una bella iniziativa.
Non il solito libro di ricette ma un libro di "favole nel piatto" recita la descrizione.
Sono racconti da un posto che non conosco, ma che mi sembra quasi incantato, il Ristorante Castello Malvezzi di Brescia. Il libro, scritto da Alessandro Cappotto, chef del ristorante, e da Carla Perotti (scrittrice e viaggiatrice), propone più di 25 ricette dall'antipasto al dolce, alcune delle quali descritte e fotografate qui in anteprima.
Per partecipare anche voi all'estrazione, tutte le regole sono invece qui. Buona fortuna!

2 commenti:

  1. CArissima anch'io ho il tuo stesso problema!!!!!
    Un bacione e un abbraccio

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!