domenica 29 novembre 2009

Ricette con la zucca: zucca fritta

Io non mangio mai fritto. Perchè io non sono capace di friggere bene. E il più delle volte secondo me nemmeno gli altri, se si escludono le mie due nonne. Perchè poi ci metto tre giorni a digerire e altri tre di profondo rimorso.
Non mangio mai fritto con solo tre eccezioni.
Patatine, totani rubati nel piatto del fritto misto degli altri e zucca. Perchè la zucca fritta è tutta un'altra cosa, è croccantissima fuori e dentro quasi una purea se i pezzettini sono stati tagliati piccoli e tutti uguali. Perchè ben cosparsa di sale, con quell'interno dolce che contrasta è un super aperitivo casereccio che non ha pari.

Da secoli la zucca rientra in tantissime ricette delle mie zone, e non a caso visto che nell'Emilia Romagna, in Lombardia e nel veneto questo ortaggio ha trovato il suo clima ideale, e viene coltivato in maniera intensiva.
Non sono da sottovalutare nemmeno le sue proprietà nutrizionali, è un alimento ipocalorico (circa 18 calorie per 100g) perchè composto da acqua per più del 90%, e contiene vitamina A, calcio, potassio, fosforo e fibre.
Al momento dell'acquisto per riconoscere una zucca matura ma fresca, bisogna controllare che il picciolo sia morbido e ben ancorato alla zucca, inoltre colpendola con la mano deve emettere un suono sordo.
Sui modi per consumarla...beh...si potrebbe scrivere un'enciclopedia, risotti, minestre e, utilizzo non da sottovalutare, come base per ripieni dolci. Oggi partiamo dal modo più semplice, economico e gustoso per prepararla, nei prossimi giorni in cantiere già altri due o tre esperimenti!

***********************************************
Zucca fritta

Mettere a scaldare tre dita di olio in una larga padella.
Tagliare la polpa di zucca a quadrotti di circa 3 cm e spessi 1 e infarinarli per bene. Una volta che l'olio sarà pronto, buttare i pezzettini di zucca con delicatezza. Saranno pronti in 10-15 minuti a seconda del tipo di zucca e delle dimensioni dei pezzettini. Salare, secondo la nonna, solo verso fine cottura, e se lo dice lei un motivo ci sarà.
Servire come goloso aperitivo in ciotoline infilzandoli con gli stuzzicadenti.
***********************************************

14 commenti:

  1. Eh ma sai che nonostante io appunto sia di queste zone.. la zucca fritta non l'ho mai mangiata!!! Devo convertire mia nonna! ;) Mi è proprio venuta voglia di provarla!!
    Visto che ti piace il gusto (non è da tutti! Ad esempio convertire ai tortelli persone non di queste zone è una missione quasi impossibile!) ti dico che pizza ho mangiato ieri, credendoci pochissimo e invece era fenomenale: vellutata di zucca (di base, al posto del pomodoro proprio), sopra un sole di asparagi interi, profola affumicata e noci! Uno spettacolo! Da rifare anche a casa ;)
    Baci

    RispondiElimina
  2. Anche io ho una nonna imbattibile nel fritto! Non so come faccia ma le riesce sempre perfetto...fa certe frittelle di mela da leccarsi le dita!

    Ps allora ne è valsa la pena non poter entrare nel tuo blog per qualche ora :) mi piace molto il nuovo look. Se posso però...aumenterei di un tono le scritte in grigio. Io personalmente faccio un po' fatica a leggerle sullo sfondo bianco ^^

    RispondiElimina
  3. Io ho provato a friggerla ricoperta di pastella leggera e freddissima, senza uovo, tipo tempura...Mooolto buona!!
    Sono daccordo con te...è irresistibile :)

    RispondiElimina
  4. ora si che ti vedo bene!!
    ;)
    buona settimana

    RispondiElimina
  5. Non ho mai mangiato la zucca fritta ma sono sicura che è buonissima... magari poi con una spolverata di cannella sopra!

    RispondiElimina
  6. neanch'io mangio mai il fritto...
    la zucca fritta però mi incuriosisce di brutto :D
    complimenti per la ricetta e per la nuova veste del blog, carinissima!

    *

    RispondiElimina
  7. cioè praticamente avevo una gemella del no-fritto e non lo sapevo :-) per i tuoi stessi identici motivi non faccio e non mangio praticamente mai il fritto... con le poche eccezioni del caso! ma la zucca fritta ti giuro che non l'ho mai né mangiata né vista! eppure è di una semplicità disarmante :-D sai che ti dico? che la faccio appena vado dai miei: hanno un piccolo annesso in giardino dove c'è un fornello a gas che utilizzano proprio per i puzzolenti lavori di cucina, tipo la cottura del cavolfiore e il fritto :-)
    ah dimenticavo, carinissimo il nuovo look!

    RispondiElimina
  8. mmmh... che gola questa zucca fritta!!! io adoro la zucca! complimenti anche per il cambio look! vedo con piacere che non stai mai ferma!
    un bacio
    Baby

    RispondiElimina
  9. Oh oh....ma ieri sera ho risposto a tutti i vostri commenti...ma dov'è finito il mio papiro...mmm...che nervi a volte blogger....grazie a tutti
    @salsadisapa perchè se piace a lei io sono ancora più contenta (visto quanto è bravina lei nel farli)
    @sandra per l'onore della sua visita e dei suoi consigli
    @fiordilatte per l'avviso che non si leggeva niente, al mattino poi me ne sono accorta subito e ho rimediato, quando l'ho finito era sera e non ci vedevo più
    @vanigliali per l'idea di quella strana pizza che proverò di sicuro
    @spighetta che tenta di iniziarmi ai segreti della pastella
    e @alla baby a cui devo ancora raccontare tante cose e che ogni volta che passa di qui io sono troppo contenta.

    RispondiElimina
  10. Sai che non l'ho mai assaggiata? E a giudicare da quello che scrivi è un peccato mortale...

    RispondiElimina
  11. Complimenti!!
    Non ho mai mangiato la zucca,e nemmeno mio marito. Oggi ne abbiamo ricevuto un bel pezzo in regalo, mi sono messa al pc per farmi un'idea delle ricette possibili. Grazie, penso che per un primo approccio la zucca fritta vada proprio bene, Domani la grande prova.
    Marcella

    RispondiElimina
  12. carissima, conosco la zucca, ci faccio il risotto, la pasta asciutta,la zuppa col sedano rapa, ma non l'ho mai fatta frita...grazie per la novità, sono sicura che sarà buonissima, ti aggiungo a preferiti ciao

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!