mercoledì 30 dicembre 2009

post@ la p@st@: mezze penne al ragù....di soia!


Mi ero messa il cuore in pace, avendo deciso di non programmare più post fino all'anno nuovo, prendendomi un' altra piccola pausa-pc che ogni tanto può fare solo che bene.
Poi ieri sera qualcuno mi ha ricordato l'imminentissima scadenza di una interessante iniziativa a cui prorio non potevo mancare. Si tratta di un contest promosso dal blog Tzatziki a colazione, dove per partecipare è necessario postare una ricetta di pasta appartenente alla tradizione ma in qualche modo rivisitata. Mi è piaciuta fin da subito, e fin da subito l'idea che mi è venuta è stata quella di provare a lavorare un po' intorno al mio foraggiamento quasi quotidiano, il ragù alla bolognese.
Già da un po' di tempo su diversi blog, vegan o meno, impazza l'uso del granulare di soia come sostituto della carne in preparazioni tradizionali. Così ho semplicemente provato a sostituirlo alla carne nella ricetta del ragù "veloce" di casa mia. E posso dire di essere rimasta positivamente sorpresa. In effetti questa cosa non è che abbia proprio un suo sapore ben definito, diciamo che più che altro è una spugna, che assorbe sapori e profumi di quello con cui cuoce. E se quello in cui cuoce è buono alla fine è buona. E poi per chi come me non va matto per la carne, e ancor meno per doverla stoccazzare quando è cruda e doverla pure macinare, anche a livello di apporto proteico certe volte può essere un buon sostituto. Ho scelto le mezze penne perchè sono la pasta che la nonna mi faceva sempre con il ragù quando alle medie uscivo da scuola e volavo a mangiare da lei, perchè sono consistenti, perchè in cottura non diventano enormi ma restano li belle piccine e proporzionate e perchè secondo me tra i formati tradizionali sono quelle che meglio raccolgono e trattengono il sugo. Ragù di soia allora, con mezze penne rigate!

*************************************************
Mezze penne al ragù...di soia
per 4

mezze penne rigate 340g
granulare di soia 70g ( che diventeranno circa 200 dopo l’idratazione)
brodo vegetale
cipolla 1
sedano 1 gambo
carota 1
vino bianco secco
olio extravergine d’oliva
passata di pomodoro 400g
sale e pepe

Per idratare la soia: far bollire 2-3 litri d'acqua in una pentola capiente, poi segnere il fuoco. Versavi il granulare di soia e lasciar idratare per un quarto d'ora. Scolare e strizzare per bene con le mani o con un panno pulito. Ora il prodotto si potrà lavorare e cucinare proprio come se fosse macinato di carne. Tagliare a dadini cipolla, sedano e carota, e farli appassire per 5 minuti in quattro cucchiai d'olio. Aggiungere poi il granulare idratato, tostare leggermente e sfumare con il vino. Una volta evaporato aggiungere la passata di pomodoro, poi cuocere a fuoco lento per almeno 30 minuti, bagnando con brodo caldo se si asciugherà troppo. Aggiustare di sale e pepe. Lessare le mezze penne e condirle con il ragù, aggiungendo un filo d'olio e.v.o a crudo.
*************************************************
con questa ricetta partecipo, quasi sul gong, al contest di Tzatziki a colazione - Posta la Pasta in collaborazione con Garofalo

12 commenti:

  1. Un ragù doverso ma altrettanto intrigante! noi purtroppo non siamo riuscite a partecipare a questa raccolta...ma ci è sembrata prorpio carinissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. ehi tu!!!! che ricetta very easy hai postato!!!! mi sa che ti meriti in toto il primo premio!!!! :-)))))
    baci sara!

    RispondiElimina
  3. Bella ricetta...e sicuramente mooolto gustosa ..ti lascio i miei complimenti e gli auguri di Buon Anno.....

    RispondiElimina
  4. però io voglio la ricetta anche del tuo ragù tradizionale poi ^^ è uno classicone per il quale non ho ancora trovato la ricetta ideale.
    Cmq non vorrei aver letto male ma la scadenza è posticipata al 15 gennaio, sei in tempissimo!

    PS ah, non mi sono dimenticata della Raccolta Ricette in Rosa. Sto elaborando!

    RispondiElimina
  5. A me il ragù piace, ma non essende neanche io una fanatica della carne, dovrò provare questo granulare di soia.!!

    RispondiElimina
  6. OttimoOttimo...mi piace questo ragù!!!AUGURIII...BUON 2010!!!!

    RispondiElimina
  7. i migliori auguri per un sereno e ricco 2010 a te e alla tua famiglia!

    RispondiElimina
  8. Insolita ma molto invitante questa ricetta. Complimenti e auguri per un 2010 carico di soddisfazioni! :)

    RispondiElimina
  9. ottima ricetta ! buon anno ! lisa ;-)

    RispondiElimina
  10. Questa è una gran bella ricetta, dal momento che non ci siamo mai cimentati con un piatto simile, siamo molto curiosi di provare a rifarla! Hai fatto benissimo a postare!!!
    Baci e Buon Anno
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  11. Che idea fantastica....ora voglio sapere tutto cioé: il ganulare di soia dove si compra?...cioé non l'ho mai visto...potrei utilizzare del tofu tritandolo?...ineffetti é proprio questa l'idea che mi era passata per la mente...avevo l'intezione di fare uno spezzatino con la soia giusto appunto. ;)
    Complimneti :)

    RispondiElimina
  12. Mariluna il granulare di soia inizialmente lo trovavo solo al naturaSi, che ormai penso bene o male ci sia in ogni città, comunque controllo. Ultimamente invece l'ho intravisto anche in qualche ipermercato però al momento non ricordo quale. E' proprio sotto forma di granuli, tipo il polistirolo quando lo sbricioli per avere un'idea, però secco e marroncino chiaro. Secondo me non dovresti avere problemi a trovarlo. E per il tuo spezzatino sappi che esistono mini bistecchine di soia, sempre disidratate, quindi che puoi tenerti in casa anche per mesi e che non scadono subito come il tofu, proprio pensate per lo spezzatino, con già i pezzi della dimensione giusta. Io le ho in dispensa ma le devo ancora provare, poi ti dirò!

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!