lunedì 11 gennaio 2010

Crema di lenticchie con cialde di Parmigiano Reggiano

In uno, anzi diciamo nel più gradito :), dei pacchi ricevuti per natale c'era anche un bel pacco di lenticchie secche Schioppi. Essendo che per l'ultimo dell'anno ho avuto la fortuna di essere invitata e a parte un dolce non ho dovuto cucinare nulla mi sono rimaste lì. Così appena ho avuto quell'attimino di tranquillità per avere il tempo di metterle a bagno 12 ore prima, ho deciso di sfruttarle per una caldissima e densissima zuppa, senza alcuna aggiunta di grassi in cottura, senza panna, ne latte, solo un giro d'olio alla fine come piace a me e come ci consiglia anche Elena Galeazzi in questo interessantissimo post sul Pasto Nudo.
Però, però mentre ero li a guardare questi microlegumi che bollivano allegramente mi è tornata in mente una zuppa postata qualche tempo fa da Arietta, arricchita, o si potrebbe anche quasi dire decorata, con stupende cialde di parmigiano reggiano, grandi e ricurve, da usare magari anche a m' di cucchiaio. Recuperato in un attimo il suo post, le ho fatte subito.
Allora, sarà forse perchè in casa mia entra solo Parmigiano di una certa stagionatura, sarà perchè il sapore della zuppa era molto più delicato e quasi dolce, non so, però il sapore di queste cialdine si rivelato veramente molto molto deciso, insomma adatte per veri amanti del formaggio:) Al primo tentativo ho fatto un disastro, il formaggio mi si è diviso in due parti, una bianca e dura e una composta di solo grasso, liquido e trasparente. Pattume. Al secondo tentativo invece ho scoperto che basta scaldare molto molto bene il padellino prima di versarvi il formaggio, e in un attimo le cialde saranno pronte, profumatissime, croccantose.
**************************************
Crema di lenticchie con cialde di parmigiano reggiano
X 4 persone

lenticchie secche 200g
1 cipolla
1 carota
Sale, pepe, maggiorana, peperoncino
Olio e.v.o

Per le cialde:
150g di parmigiano reggiano

Ammollare le lenticchie in acqua per almeno 12 ore.
Farle bollire per 30 minuti in acqua salata, insieme alla carota e alla cipolla tagliate a dadini. Frullare il tutto, eliminando prima una parte di acqua se sembra troppa per ottenere una crema densa. Aggiustare di sale e pepe e aromatizzare con un po’ di peperoncino e maggiorana.
Grattugiare il parmigiano e versarne 1\4 in un padellino antiaderente molto caldo, con una paletta dargli una forma rettangolare e pressare bene. Appena la parte inferiore si sarà dorata, girare la cialda e far dorare anche l’altro lato. Trasferire su un mattarello (per dare la forma curva) e lasciar raffreddare. Ripetere l’operazione per le altre tre cialde. Servire ogni porzione di zuppa con la sua cialda leggermente immersa e un filo d’olio crudo.
**************************************

due PS

1. la dolce Anemone ha deciso i tre finalisti della raccolta CUOceRE AL VAPORE. Ecco io adesso teoricamente mi dovrei autopromuovere un po' visto che ci sono in mezzo, ma come faccio? Le altre due ricette finaliste sono di Lenny e Fiordilatte e super super originali e interessanti... Quindi...beh, l'importante è che facciate un giro da quelle parti, lasciando il vostro votino alla ricetta che vi ispira di più!

2. vi ricordo che ci sono ancora 4 giorni di tempo per la nostra raccolta di ricette in rosa, se siete in cerca di ispirazione, sbirciate qui le ricette proposte dai primi partecipanti.

13 commenti:

  1. Sarà strano a quest'ora, ma guardo la tua zuppa e, con il freddo che fa dalle mie parti e i 4 cm di neve che mi salutano dal balcone, me la sogno!
    Le lenticchie Schioppi non le ho mai provate, ma hai ragione che le cialde di parmigiano arricchiscono questo buon piatto!
    In bocca al lupo per il contest di Anemone!!!

    RispondiElimina
  2. le lenticchie imperano, almeno a casa mia..... finalmente ieri ultimo piatto!!!!! speriamo che portino davvero bene, con tutte quelle che ci siamo mangiati, c'è da vincere al superenalotto!!!!!! ciao sara, buon lunedì!

    RispondiElimina
  3. Ehi, la cialdina-cucchiaio! ;) Sai che anche io l'avevo utilizzata proprio in quel modo, ogni tanto tirandoci su la zuppa e gustandola con qualche boccone della cialda? Mi dispiace per l'inconveniente col parmigiano, io a parte ungere il mattarello in un modo indegno non lo avevo riscontrato! In effetti le cialde sono belle consistenti e formaggiose, ovvio che chi detesta parmigiano e affini deve starne alla larga: io li adoro quindi a posto!
    Avrei voglia anche ora di questa bella e salutare zuppa...mi sa che nei prossimi giorni me la preparo! Un bacione!

    RispondiElimina
  4. Buonissima ricetina soprattutto per la cialda...
    Ma la cosa piú bella sei tu riflessa nel cucchiaino che fai la foto!! ;P
    besos

    RispondiElimina
  5. Mamma che bello questo piatto, ne prendo u cucchiaio. Bravissima Clementina

    RispondiElimina
  6. La cialdina è deliziosa a vedersi, a noi non è mai riuscita a venire così bene, ma non disperiamo. Ottima zuppa, anche noi siamo sulla stessa lunghezza d'onda e dal dopofeste ce ne siamo già regalate due. Alle lenticchie però ci manca!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. Ciao! fantastica questa crema! e ancora meglio se ipreziosita dal parmigiano..in questa forma non convenzionale!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. Ottimo il blog.. ottimo..
    Buone le ricette..
    mi piace come scrivi..
    complimenti..
    Ho aperto pure io da poco un blog di cucina..
    Spero ti piaccia se lo visiterai.
    Buona cucina.
    matteo

    RispondiElimina
  9. Humm... Buonezza! Questa sa di casa perché da me non esistono le zuppe con burro, panna, latte né alcunché... Solo acqua e il paradisiaco filo di olio extra vergine ed extra pungente siciliano.
    Hai mai assaggiato la zuppa di fave? Paradiso. Una spolverata di pepe e hai raggiunto la gioia perpetua.
    Le cialde non mi piacerebbero granché, ma son gusti - mio fratello farebbe follie per mangiarne almeno una dozzina :)

    RispondiElimina
  10. Ciao Sara,
    belle e interessanti tutte e tre le ricette al vapore ma io preferisco la tua perchè di torta al vapore mai fatto e sentito quindi ti ho votata :-)

    Spero di fare in tempo per la ricetta rosa perchè sto cercando degli ingredienti...

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  11. @olivia grazie! In reatà sarei altrettanto felice anche se vincesse fiordilatte :) quindi votateci!!!

    @babs speriamo davvero, io ne ho un gran bisogno in questo periodo...

    @arietta rileggendo il post mi sono accorta che forse sono stata un po' troppo severa nei confronti delle tue cialdine...in realtà a me sono piaciute tantissimo, volevo solo avvisare che hanno un gusto forte e particolare :)

    @laura avevo pensato di non metterla proprio quella foto poi ho detto ma si dai chissenefrega:)

    @cuocopersonale ohi ma tu sei uno serio!! Che spettacolo il tuo sito! E il blog ora me lo guardo per bene. Io ti leggerò spesso, e e tu facesi altrettanto sarebbe un bell'onore :) Ciao!

    @marina allora vuol dire che a casa tua siete molto molto bravi, per me a volte la tentazione di unire panna, yogurt greco, formaggio spalmabile è fortissima!

    @carla grazie!! Sei la prima persona oltre mia mamma che mi dice che mi ha votato :))
    Spero anch'io in una tua partecipazione alla raccolta, mi stanno arrivando un sacco di ricette ma la media ha davvero bisogno di risollevarsi un pochino. Ciao!

    RispondiElimina
  12. ma figurati, non avevo assolutamente pensato che tu fossi stata troppo dura, ma semplicemente precisa e puntuale nel segnalare che ai non formaggiofili non sarebbero certo piaciute ;)

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!