giovedì 24 giugno 2010

Che fanno le vostre nonne il 24 giugno?!


La mia, più o meno da sempre, il nocino.
Io non sono una gran estimatrice dei "cicchetti" da fine pasto, però mi è sempre piaciuta da matti questa tradizione. Il nonno che parte col pandino per andare a raccogliere le noci proprio appena dopo che hanno preso la rugiada, poi la nonna che inizia a lavorarle pian piano e infine, per  buona parte dell'estate, la compagnia del vasone ermetico trasparente in un angolo ombreggiato del terrazzo, dentro il quale, pian piano, il nocino prende forma.
Va ricordato che la tradizione non contempla l'effetto serra, per cui non sempre il 24 giugno è la giornata migliore per raccoglierle, dopo primavere molto calde, come l'anno scorso e il 2003, spaccare le noci raccolte il 24 era praticamente impossibile, erano già troppo avanti, per cui in questi casi è consigliabile già a partire dal 10 ogni tanto staccare una noce e controllarla.
Anche perchè se ci volessimo attenere al 100% ai dettami dela tradizione, le noci acerbe andrebbero raccolte proprio la notte, a piedi scalzi e da mani femminili, mansione per cui non credo che in famiglia avremmo trovato troppe volontarie :) 
Però le leggende sul solstizio d'estate, e conseguentemente sulla festa di San Giovanni, con la sua rugiada che cura tutti i mali, sono sicuramente qualcosa di interessante e di molto evocativo.
Non so invece da che cosa derivi l'usanza di mangiare i tortelli verdi, e non so nemmeno su che scala geografica questa sia diffusa, se ne sapete qualcosa aspetto delucidazioni.
Ecco intanto il nostro storico nocino

***************************************
Nocino 

noci 20
alcool 1l
zucchero 600g
acqua 600ml
scorza di 1 limone
cannella 1 stecca
chiodi di garofano 5


Tagliare a metà le noci e metterle in un contenitore a chiusura ermetica. Aggiungere l'alcool, il limone, garofano e cannella. Chiudere per bene e lasciare in infusione per 40 giorni.
Trascorso questo periodo, fare uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero, senza arrivare a bollore. Aggiungere lo sciroppo al resto, filtrare e imbottigliare.
***************************************

22 commenti:

  1. belle tradizioni. A Roma si mangiano le lumache a san giovanni...non so perchè
    a me piacciono molto i liquoirini fatti in casa

    RispondiElimina
  2. A Bari è una tradizione molto sentita! Si mangiano minuicchie alla Sangiuannidde, Culumr, che sarebbero i fioroni e tantissime altre leccornie.Ovviamente non manca neppure la tradizione di raccogliere le noci per il nocino...
    Gtazie per la tua ricetta,
    Ornella

    RispondiElimina
  3. A Firenze il 24 giugno si festeggia proprio il patrono della città.
    I festeggiamenti, per una tradizione consolidata da secoli, prevedono tante manifestazioni pubbliche di folclore (le sfilate in costume, il calcio storico etc...) e culminano alla sera con i fuochi d'artificio.
    Cosa strana non c'è un piatto tradizionale legato a questa festa, forse perchè culturalmente è collegata al santo patrono e non ad una festa di inizio estate.
    La ricetta del nocino è molto interessante, grazie!
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Io adoro le tradizioni e mi incuriosisce tanto quella per cui le noci devono essere raccolte all'aurora bagnate di rugiada? per quale motivo? comunque il nocino è un liquore delizioso...brave queste donne!

    RispondiElimina
  5. da me si raccoglie la camomilla per San Giovanni, anno scorso l'ho fatto, quest'anno me ne stavo dimenticando!! stasera vado, eh eh eh!

    RispondiElimina
  6. mai festeggiato il 24 maggio,per me un giorno come tanti,al lavoro come sempre...e mi perdo anche la nazionale...
    non sapevo nemmeno tutte queste cose che raccontante.
    cosa mangerò è ancora un mistero...
    quasi quasi provo a festeggiare con voi e mi compero i tortelli verdi :)
    il nocino però a casa della tigre viene fatto,ma senza ricorrenza allegata!

    RispondiElimina
  7. anche mia nonna lo faceva ma non penso che raccogliesse le noci di notte a piedi nudi :-D prorpio no!
    però è un peccato che molte tradizioni vadano perse!

    RispondiElimina
  8. eccerto...nocino !!! ehm, io non sono nonna anche se l'età...ma lassamo perdere, a parma rigorosamente si festeggia anche la notte del 24 con grandi tortellate sotto le stelle!!

    RispondiElimina
  9. Ho appena finito di raccogliere le drupe...quest'anno è stato proprio faticoso, le piante sono ormai altissime e le drupe sono tutte nei rami alti: in più sono molto indietro e ce ne sono poche poche.
    Lo faceva mia nonna e poi mia mamma e con il vino : assomiglia di più ad un ratafià di noci ed ha un gusto più fruttato, pur restando liquoroso!
    IO trovo che sia molto bello riscoprire e/o mantenere vive le tradizioni!
    Buon tutto Lucy

    RispondiElimina
  10. il nocino che gran liquore ;-)
    sui tortelli verdi oltre alla classica wikipedia-> http://it.wikipedia.org/wiki/Tortelli_verdi
    altre info storiche, ma probabibilmente lo conosci già, c'è Pellegrino Artusi (La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene) un gastronomo del '800.
    ciao

    RispondiElimina
  11. anche la mia nonna lo faceva anche se non proprio in questa sera, di sicuro si lavorava in po' meno nei campi e dopo alla sera si festeggiava in paese.

    RispondiElimina
  12. Ciao! Ma ceh brava la tua nonna! Fatto in casa dev'essere stupendo questo liquore! Ci segnamo la ricetta allora!
    baci baci

    RispondiElimina
  13. a Torino è il patrono...fuochi d'artificio e quant'altro...ma il nocino non l'ho mai fatto...bevuto però si ;-)
    Grazie per aver condiviso la tradizione...pS non è molto allettante l'idea di andar in giro scalzi la notte :-) ahahhahah

    RispondiElimina
  14. bellissime le antiche tradizioni!!!
    questa notte, sotto un cielo stellato e la luce della luna, ho raccolto le noci :) bellissimo!!
    è il primo anno che provo a fare il nocino!
    qui la mattina all'alba ci si ritrova in riva al mare dove si celebra la messa e si benediscono gli animali

    RispondiElimina
  15. ci piace il cicchetto della nonna!! te lo rubiamo =)
    se ti va dai un occhio a
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. il nocino era anche il liquore preferito della mia nonna.... mi sa che è davvero tipico.... ciao sara!

    RispondiElimina
  17. Che bella tradizione!
    Ma come non ci vai di notte scalza a cogliere le noci???? ;-)

    RispondiElimina
  18. Queste tradizioni e leggende sono fantastiche!!

    RispondiElimina
  19. complimenti per il blog davvero carino, tornerò sicuramente a trovarti, se vuoi fare un salto nella mia cucina
    http://biscottirosaetralala.blogspot.com

    RispondiElimina
  20. Fantastico!!!Giusto il 24 ero a Barberino da una mia amica e suo babbo si è messo a fare il nocino... ;-)

    RispondiElimina
  21. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  22. @paolo: credo che anche le lumache, mangiate in questa data, rappresentino qualcosa di benaugurale. però per me sarebbe comunque un sacrificio troppo grande anche solo assaggiarne una!

    @barbara: leggendo un po' in giro forse ho trovato la risposta. Nella leggenda la donna non doveva essere soltanto a piedi nudi, ma anche vergine, per non contaminare il frutto, per cui anche la storia dei piedi nudi secondo me è legata ad un concetto di purezza.

    @Juls: la camomilla?! Oh ma tu ne sai sempre una più di tutti eh! Altra conferma che dalle tue parti ci sono delle tradizioni meravigliose e che avete tutti una marcia in più!

    @luby: 24 giugno, lavorativo per tutti credo,a parte per chi ha il patrono, però è sempre bello sapere che certe giornate una volta avevano un valore diverso, più sentito, mentre oggi a noi sembrano più o meno tutti uguali, domeniche comprese, no?

    @lucy: probabilmente per il tempaccio che c'è stato nei giorni precedenti, mi sa che il nocino di quest'anno sarà davvero una sorpresa...non so ancora se in positivo o in negativo però...:)

    @chiara: ma che bella anche la tradizione della messa all'alba in riva al mare! credevo che gli animali si benedissero solo a sant'antonio, adesso vengo a sbirciare di dove sei...

    @MMM certo che ve lo do un'occhio ragazze, tutti i giorni ormai, mi avete conquistata ;)!

    @aurore: grazie mille e benvenuta, passo a trovarti subito

    @vincent: ebbbbbaaaaaaaaaaassssttttaaaaaaaa!!!! Sono giù iscritta da un annnnoooooooo!!!!argh!!!

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!