lunedì 14 giugno 2010

Pane consolatorio


Pubblico proprio oggi questa ricetta perchè già il nome in sè, "pane di patate", ha un che di consolatorio. E io che non sono mai stata troppo brava ad affrontare addii, fine anni scolastici o accademici, fine anni di lavoro con gente che mi piace, niente di tutto ciò, ne ho proprio bisogno in questi giorni.
Fare il pane, con sto caldo, posso capire, non è proprio tra le prime voglie, me ne rendo conto, ma, per dire, fare dei panini per organizzare un pic nic è già meglio come idea, per cui mi auto-autorizzo a pubblicarla.
Il sapore vero e proprio delle patate non si sente, però servono a dare quella leggera umidità interna che lo rende un pane diverso, più "goloso".
La ricetta l'ho copiata da qualche parte, credo da un libro piuttosto voluminoso e recente in biblioteca, ma non riesco a ricordare quale, se qualcuno potesse aiutarmi a risalire alla fonte mi aiuterebbe nel mio sempre doveroso tributo di citazione.

**********************************
Pane di patate

patate sbucciate e tagliate a dadini 150g
lievito di birra fresco 25g (oppure 7g di quello secco attivo)
zucchero 1 cucchiaino
farina bianca 500g
olio e.v.o. 2 cucchiai
sale 2 cucchiaini

Lessare i dadini di patate in acqua bollente salata per 10 minuti (ma se avete più tempo lessate le patate intere e con la pelle, così non disperderanno i loro nutrienti).Toglierle poi dall'acqua e schiacciarle con la forchetta o lo schiacciapatate.
Mettere il lievito in una ciotola con 90 ml di acqua e lo zucchero e lasciar riposare per 10 minuti.
In una terrina capiente mescolare la farina e il sale, incorporare gradatamente il levito sciolto, le patate e l'olio con un cucchiaio di legno. Aggiungere poi acqua tiepida a sufficienza per formare un impasto morbido (circa 100ml).
Trasferire l'impasto su una superficie infarinata e lavorarlo con le mani per 10 minuti, o con un'impastatrice elettrica con gancio per 5 minuti.
Dare la forma di una palla e mettere in una terrina unta, coprire con un canovaccio umido e lasciar lievitare in luogo tiepido per un ora. Lavorare di nuovo per 3 minuti, dividere in 8-10 palline e trasferirle ben distanziate su una placca capiente unta. Lasciar lievitare per altri 50 minuti. Nel frattempo preriscaldare il forno a 200, poi infornare per circa 30 minuti. Dovranno suonare vuoti se picchiettati sul fondo.
********************************** 
p.s. oggi si raccolgono le more del gelso, idee marmellatose e non ?!?

14 commenti:

  1. ottimi questi panini! ecco, a dirla tutta noi l'avremmo profumato con del rosmarino, ma siamo certe sia stato ottimo anche così..poi chissà come viene sfizioso farcito!!! ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Faccio spesso il pane di patate, lo adoro, è sofficissimo e goloso, se poi, come hanno detto manuela e silvia, si aromatizza con il rosmarino anche di più!

    RispondiElimina
  3. Profumo di pane, la cosa più buona del mondo.
    Grazie Sara, un po' di consolazione anche per me, nella stessa tua situazione... e per l'ennesima volta!
    Un bacio e grazie :)


    Miriam

    RispondiElimina
  4. mmm sono bellissimi i tuoi panini!io adoro il pane di patate!Segno la ricetta grazie!

    RispondiElimina
  5. Mai provato questo pane, ma visto il risultato, me lo segno!!!

    RispondiElimina
  6. Eh sì le patate danno proprio quella spinta in più alla consistenza di pani e focacce! sembrano soffici soffici! brava!

    RispondiElimina
  7. eh già..un pane favoloso!complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Ottimi questi panini, mai provato niente di simile ma credo che siano semplicemente buoni! Farciti con un bel pomodoro e qualche fetta di mozzarella diventano perfetti per un pranzo al sacco!
    Ps: Con le more puoi farci una bella crostata... non c'è neinte di meglio che un docle rustico e tradizionale con cui assaporare i frutti raccolti!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao,

    il contest de LA CUCINA ITALIANA di questo mese è dedicato a DESSERT A BASE DI FRUTTA FRESCA.

    Partecipa anche tu!
    Aspettiamo le tue ricette!

    Per maggiori info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/07/10

    RispondiElimina
  10. Senz'altro il rosmarino gli avrebbe regalato quel tocco in più, ma è nato come pane da tavola per cui doveva essere abbastanza "neutro", ma la prossima volta provo di sicuro!

    @miriam: che bello sapere che qualcuno di voi passa ancora da queste parti, anche se non ci vediamo più ogni giorno, anche se inevitabilmente in qualche modo gli eventi ci faranno allontanare un po'. Grazie per la visita, e per la "solidarietà", un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  11. Mi piace molto questa ricetta, la segno subito così poi la provo. Buona giornata

    RispondiElimina
  12. Anch'io ho intenzione di fare il pane in questi giorni...con della farina di kamut avanzata! Ho assaggiato delle focacce di patate ed erano buonissime, chissà i tuoi panini!

    RispondiElimina
  13. yummi! I would eat it with my eyes!! ahaah Can't wait to become a baker =)

    follow us on
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. Una volta ne feci uno...che morbidezza!!! questo tuo è davvero stupendo e ben riuscito!
    bravissima!

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!