venerdì 22 ottobre 2010

Risotto zucca e balsamico


Ecco, adesso non è che voglio mettermi qui a insegnare alle masse come si fa il risotto. Anche perchè per anni ho nutrito verso questo piatto una specie di timore reverenziale come raccontavo qui , una certa paura che ogni volta che decidevo di farlo per ospiti mi portava sempre a ritrattare. Non sono quindi per niente esperta in questo campo, tanto che di solito, nonostante tutte le mie velleità da foodblogger alla fine del risotto se ne occupa sempre la parte maschile della coppia. 
Però ogni tanto mi cimento, anche perchè il mio famoso faldone blu straripa di invitantissime ricette di risotti tutti da provare, gorgonzola e pere, mele e lattuga, mirtilli e speck e altre meraviglie.
E stavolta una cosa la posso dire. Posso dire che da neo estimatrice (ma ormai già quasi dipendente) della zucca, l'abbinamento con un buon aceto balsamico ben invecchiato e denso è davvero di soddisfazione. 
E.... piccolo trucchetto: se la zucca non è di quelle particolarmente dolci, un cucchiaino da caffè di zucchero messo di nascosto subito dopo aver spento il fuoco renderà il contrasto con l'aceto ancora più interessante.

*******************************************
Risotto zucca e aceto balsamico
  • 1 bicchiere colmo di riso carnaroli
  • polpa di zucca cruda e tagliata a dadini 300g
  • vino bianco secco un goccio
  • brodo vegetale 750 ml circa
  • 1 cipollotto
  • sale
  • parmigiano reggiano 4 cucchiai
  • aceto balsamico 
Sciogliere in una casseruola una noce di burro (anche se io sono sacrilega e uso sempre l'olio), farvi appassire il cipollotto tagliato a rondelle per qualche minuto. Aggiungere i dadini di zucca e farli rosolare qualche minuto, poi alzare la fiamma, aggiungere il riso, tostarlo e poi sfumarlo con un goccio di vino bianco secco. Iniziare pian piano ad aggiungere il brodo mantenuto sempre caldo e portare a cottura. Spegnere, salare se necessario e zuccherare e mantecare col parmigiano. Se vi sembra che il sapore della zucca non si senta abbastanza, basterà un pizzico di zucchero per esaltarlo. Prendere i piatti o le fondine, stendervi sopra un filo di balsamico e appoggiare poi qualche cucchiaiata di risotto. Completare con un'altra goccina di aceto sulla superficie.
*******************************************


13 commenti:

  1. ok pero' ci ricordi che il balsamico sta bene ovunque o quasi e qui ci sta da dio :)))

    RispondiElimina
  2. zucca e balsamico mi sembra eccezionale ma ora che mi hai detto lattuga e mela... Bè la curiosità è un mio difetto! :)

    RispondiElimina
  3. zucca ovunque!:D cn il balsamico mi manca quindi..:D

    RispondiElimina
  4. che meraviglia! con l'abbinamento del balsamico poi deve essere splendido! lo faccio! baci Ely

    RispondiElimina
  5. Che bbello il tuo risotto...:D DORO LE ZUCCHE E POI CN IL RISO E SPECIALE.1 abbraccio forte e complimenti

    RispondiElimina
  6. Direi che ti è venuto benissimo!!! Complimenti

    RispondiElimina
  7. Davvero ottimo questo risottino!!!...io amo la zucca!!!

    RispondiElimina
  8. dev'essere squisito!!!lo provo^;^ ciao,sono Elisabetta,piacere di conoscerti;0))

    RispondiElimina
  9. la zucca è un po' dolce ma con il balsamico dev'essere un'esaltazione di sapori, ottimo!

    RispondiElimina
  10. dev'essere buonissimo,proverò!

    RispondiElimina
  11. Secondo me sei brava a fare i risotti, si vede dalla foto che è bello all'onda =) poi aceto balsamico, slurp *slurp ha un suono orrendo ma rende l'idea*

    RispondiElimina
  12. ..meraviglioso questo risotto...col balsamico devo proprio provare!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao! Questo risotto è un vero capolavoro di colori e sapori!
    Il risotto con la zucca già ci piace moltissimo così da solo, il tuo tocco con il balsamico da quella nota in più di gusto che ci sta davvero bene!
    baci baci

    RispondiElimina

Mi fa piacere sapere che ne pensi,soprattutto se hai qualche suggerimento per me: lascia un commento! Se non sei registrato scegli "commenta come : anonimo" ma lasciami comunque il tuo nome, così potrò risponderti sapendo a chi mi rivolgo. Grazie!